Il primo computer

Thursday, October 14, 1965: Programma 101

Desktop computer or programmable calculator? To this day it’s a point of contention about Olivetti’s Programma 101 (list price $3,200), introduced at the New York World’s Fair. The New York Times split the difference in its reporting the next day:
Two new entries have gone to the post in the race for the desk-calculator dollar. … The new Olivetti machine, the Programma 101, is closer in nature to a computer than the new Victor device. Like a computer it can automatically run programs calling for a series of arithmetic operations. It can also store or remember these programs internally as well as externally, and through these programs can make simple logical decisions. … The Olivetti device displays its calculations on a paper printout. Its numerous functions allow it to be used for both business and scientific purposes.

* “The incredible story of the first PC, from 1965” (www.pingdom.com): @

* Entry from http://www.silab.it: @
* Entry from The Old Calculator Web Museum: @

* “The invention of the personal computer: a fascinating story ever told” (website of Pier Giorgio Perotto, Olivetti engineer and architect of the Programma 101;
https://anni60storia.wordpress.com/2009/04/26/programma-101/
* Operating manual (ClassicCmp): @
* Advertisement (video from Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa): @
* 101 Project: @

Informazioni su apoforeti

Unione Associazioni Culturali
Questa voce è stata pubblicata in 1965 e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il primo computer

  1. apoforeti ha detto:


    Sabato 3 ottobre, ore 16,00
    Carpi, Cortiletto nord di Palazzo dei Pio
    II coraggio di un sogno italiano:
    Adriano Olivetti
    Incontro con Roberto Scarpa, Riccardo
    Cecchetti e Bruno Segre
    Conduce Davide Bregola
    Lo figura di Adriano Olivetti, protagonista della vita culturale italiana degli anni Cinquanta, è ormai diventata il simbolo di un’Italia creativa e al tempo stesso pragmatica. Bruno Segre,testimone diretto dello personalità affascinante dell’industriale di Ivrea, ne scondisce i passaggi fondamentali, Riccardo Cecchetti, autore delle immagini di una graphic novel a lui dedicata, indica le modalità della trasposizione visiva del racconto di questa esperienza. Roberto Scarpa, scrittore e autore di teatro, ci dice quali eredità e quali caratteristiche di questa figura di imprenditore sono giunte fino a noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.