Pillola anticoncezionale

Nonostante la sessualità fosse stata ampiamente discussa e rivoluzionata negli anni sessanta (e la pillola in Europa sia arrivata nel 1961) , in Italia solo nel 1971 arrivò legalmente.

“Dopo la sua introduzione, la pillola anticoncezionale ebbe un grande impatto sociale. In primo luogo, era molto più efficace di qualsiasi precedente metodo di controllo delle nascite, dando alle donne il controllo sulla propria fertilità. L’utilizzo non richiedeva particolari accorgimenti al momento dell’attività sessuale che potessero interferirne con la spontaneità o le sensazioni. Questa combinazione di fattori rese la pillola immensamente popolare in pochi anni dalla sua introduzione.

Poiché la pillola era così efficace, e presto fu anche così diffusa, in breve tempo si sollevò il dibattito attorno alla morale e alle conseguenze per la salute del sesso pre-matrimoniale e della promiscuità. Mai prima di allora l’attività sessuale e la riproduzione furono così separate. Per una coppia che usava la pillola, copulare divenne puramente una espressione di amore, o un modo per cercare il piacere fisico, o entrambi; ma non significava più riprodursi. Mentre questo era vero anche per i precedenti contraccettivi, la loro relativa alta fallibilità e la loro scarsa diffusione mancarono di enfatizzare questa distinzione così chiaramente come fece la pillola. La diffusione di un contraccettivo orale portò molte figure religiose e istituzioni a dibattere attorno al tema della sessualità e della relazione con la procreazione. La Chiesa cattolica romana in particolare rienfatizzò l’insegnamento tradizionale cattolico circa il controllo delle nascite e nel 1968 papa Paolo VI pubblicò l’enciclica Humanae Vitae. L’enciclica reiterò l’insegnamento tradizionale cattolico secondo il quale la contraccezione artificiale distorcerebbe la natura e gli obiettivi del sesso[34].

Nonostante ciò il 10 marzo 1971 in Italia la Corte Costituzionale abroga l’articolo 553 del codice penale che vieta la produzione, il commercio e la pubblicità degli anticoncezionali; grazie soprattutto alla battaglia condotta dall’Associazione Italiana per l’Educazione Demografica (AIED) la pillola non è più clandestina.

Allo stesso tempo, la società stava cominciando a prendere coscienza dell’impatto della pillola sui tradizionali ruoli di genere; secondo studi di economia politica, la diffusione della pillola ebbe effetti significativi sulla rimodulazione dei rapporti socio-economici di genere, aumentando in breve tempo ed maniera strutturale il numero di donne che, tramite scelte più autonome relative alla propria vita famigliare, potevano raggiungere livelli più elevati di studio e di carriera “.

http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_anticoncezionale

Informazioni su apoforeti

Unione Associazioni Culturali
Questa voce è stata pubblicata in sesso e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.