Rock Around the Screen

Dai Beatles agli Stones, passando per The Boss: ci sono i monumenti del rock sullo schermo del Cinema Lumière per la retrospettiva musicale Rock Around the Screen.
Primo appuntamento mercoledì 1° dicembre, alle ore 22.30 al Cinema Lumière, con The Promise: The Making of Darkness on the Edge of Town, testimonianza delle prove e delle registrazioni effettuate da Bruce Springsteen tra il 1976 e il 1978 e che il regista Thom Zimmy ha appena presentato al Festival Internazionale del Film di Roma.
Secondo appuntamento giovedì 2 dicembre, questa volta alle ore 20.45, sempre al Cinema Lumière: una serata tutta speciale, dedicata ai Fab Four.
Una mostra di memorabilia nel foyer del Lumière, poi il concerto della tribute band The Shout, prima di passare alla visione di Nowhere Boy, viaggio a ritroso firmato da Sam Taylor Wood nella Liverpool del 1955, alla ricerca delle origini di John Lennon, e in uscita venerdì 3 dicembre, distribuito da 01 Distribution.
A presentare la serata di giovedì 2 dicembre, ci sarà un beatlesiano d’eccezione come Red Ronnie.
Lunedì 6 dicembre il testimone passa invece ai Rolling Stones (ore 22.30, Cinema Lumière): in programma Stones in Exile, nuovo documentario di Stephen Kijak sulla registrazione (in Costa Azzurra) dell’album Exile on Main Street.
Due pezzi d’epoca di marca beatlesiana invece per chiudere la rassegna, entrambi firmati da Richard Lester: giovedì 9 dicembre, alle ore 22.15, è in programma Come ho vinto la guerra – How I Won the War (1966), mentre venerdì 10 dicembre, alle ore 22.45, vedremo Tutti per uno – A Hard Day’s Night (1964).
Mercoledì 1° dicembre, ore 22.30, Cinema Lumière
THE PROMISE: THE MAKING OF DARKNESS ON THE EDGE OF TOWN (USA/2010) di Thom Zimny (85’)
Reduce dal successo di Born to Run, Springsteen inizia a scrivere i testi di circa settanta canzoni. Un nuovo capolavoro è alle porte, Darkness on the Edge of Town. Nella convinzione di ricostruire un processo creativo irripetibile, il pluripremiato regista Thom Zimny, assembla le prove e la registrazione, tra il 1976 e il 1978, di uno degli album più importanti della storia della musica: raramente le immagini hanno testimoniato con tale schiettezza ed evidenza il lavoro di un artista così assorbito dalla propria musica.
In collaborazione con il Festival di Roma
Giovedì 2 dicembre, ore 20.45, Cinema Lumière
NOWHERE BOY (GB/2009) Sam Taylor Wood (96’)
Liverpool 1955: John Lennon è un quindicenne ribelle e intelligente, assetato di vita con una famiglia in cui abbondano i segreti e due donne in conflitto. L’inquieto adolescente si rifugia nel nuovo ed eccitante mondo del rock, dove il suo genio immaturo incontra la sua anima gemella in Paul McCartney. Ritratto di un’artista da giovane, biopic musicale di formazione con cui Sam Taylor Wood, al suo esordio nel lungometraggio, ricostruisce fedelmente il background emotivo e la genesi di un mito del Novecento.
Introduce Red Ronnie
A seguire esecuzione musicale di una Beatles Tribute Band
Dalle 19.30, nel foyer, mostra di ‘Memorabilia Beatles’
Lunedì 6 dicembre, ore 22.30, Cinema Lumière
STONES IN EXILE (USA-GB/2010) di Stephen Kijak (61’)
I Rolling Stones all’apice del successo devono abbandonare l’Inghilterra per motivi fiscali e si rifugiano in una villa sulla Côte d’Azur, dove avrà luogo la travagliata registrazione di uno degli album più belli e poco fortunati della loro produzione, Exile on Main Street. Il documentario ne ripercorre, attraverso materiale inedito, interviste ai protagonisti e a coloro che furono testimoni dell’evento, le tappe salienti. Per gli amanti del rock, un film da non perdere.
Versione originale sottotitoli italiani
Giovedì 9 dicembre, ore 22.15, Cinema Lumière
COME HO VINTO LA GUERRA (How I Won the War, GB/1966) di Richard Lester (109’)
La curiosità di John Lennon per il cinema lo indurrà a cimentarsi nella recitazione, nei panni di un giovane soldato della Seconda Guerra Mondiale che riesce a sovravvivere a molte avversità. Una riuscita commedia satirica antimilitarista, dal sapore surreale, firmata da Richard Lester, che prefigura l’attività di pacifista che di lì a poco Lennon intraprenderà insieme a Yoko Ono.
Venerdì 10 dicembre, ore 22.45, Cinema Lumière
TUTTI PER UNO (A Hard Day’s Night, GB/1964) di Richard Lester (87’)
Il film riflette la vitalità della swinging London e ironizza sul fenomeno della beatlemania: i Fab Four sono seguiti dalla mdp durante il movimentato trasferimento in treno da Liverpool a Londra, dove devono andare a registrare un concerto per la tv. Con grande disinvoltura Tutti per uno cambia registro, alternando uno stile semiserio a uno comico da slapstick comedy, adottando un taglio dal semi-documentaristico al musical. Nonostante l’eseguità del plot e il dialogo essenziale, vi è nella pellicola un equilibrio perfetto e un gusto cinéphile, denso di citazioni, dai fratelli Marx a Charles Chaplin.

Informazioni su apoforeti

Unione Associazioni Culturali
Questa voce è stata pubblicata in Beatles e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.