Cabaret

In Italia il cabaret conquista una relativa notorietà, anche televisiva, quando sbarca a Roma, ma il suo luogo d’origine è Milano con locali famosi come il Santa Tecla, il Derby, il Nebbia club dove passarono, coi loro testi più irriverenti, Gaber, Jannacci; Maria Monti, Paolo Poli, Valter Valdi, Cochi e Renato e i Gufi:

* Roberto Brivio (Milano, 1938) – Chitarra,fisarmonica e voce.
* Gianni Magni (Milano, 1941 – Milano, 1992) – Voce.
* Lino Patruno (Crotone, 1935) – Chitarra, banjo, contrabbasso, voce.
* Nanni Svampa (Milano, 28 febbraio 1938) – Chitarra, pianoforte e voce.

Ovviamente la censura tagliava senza pietà e bisognerà aspettare il 1975 per vedere riconosciuto al genere la dignità di “spettacolo teatrale” esente da censura fin dal 1962 (Dario Fo, docet).

Informazioni su apoforeti

Unione Associazioni Culturali
Questa voce è stata pubblicata in i gufi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.